Archivio tag: pedopornografia

Detenzione di materiale pedopornografico e riconducibilità personale

A seguito di un’operazione investigativa condotta a livello internazionale, un uomo, accusato di detenzione di materiale pedopornografico (art. 600-quater c.p.), subiva una perquisizione personale e locale.

Presso l”abitazione, condivisa con altri due familiari, gli operanti rivenivano un computer notebook contenente immagini illecite, ma che, come chiarito anche mediante consulenza tecnica, non essendo dotato di alcuna protezione come (ad esempio, una password), era accessibile a chiunque.

In primo grado l’uomo era condannato per il reato contestatogli sulla considerazione che il titolare dell’utenza telefonica/telematica doveva ritenersi responsabile dello scaricamento, dunque della detenzione.

L’esito veniva, però, ribaltato in sede di appello. Invero, il titolare dell’utenza non poteva rispondere per quella sola qualità, a maggior ragione se il computer era accessibile a tutti, anche agli ospiti della famiglia.

La Corte di appello assolveva l’imputato con la formula “perché non ha commesso il fatto”.